Mappa

Il Teatro

Il teatro era un edificio di forma semicircolare in cui si svolgevano le rappresentazioni di tragedie, commedie e altre forme di spettacolo antico.

Il teatro di Libarna risale al I secolo d.C. L’edificio fu posizionato al limite nord-occidentale del tessuto urbano.Gli scavi condotti in un periodo in cui si tendeva semplicemente a riportare in luce i monumenti, le numerose spoliazioni da parte dei contadini, la costruzione di due linee ferroviarie non permettono di comprendere in pieno la monumentalità della costruzione.L’edificio doveva avere un elevato livello formale e artistico, come lasciano ipotizzare i ritrovamenti di elementi architettonici decorati, marmi preziosi di rivestimento e intonaci dipinti.Il teatro, realizzato nelle sue parti essenziali in opera cementizia rivestita di blocchetti di pietra e corsi di mattoni, era impostato verosimilmente su due ordini: un ambulacro esterno con ventidue arcate sorrette da pilastri su basi in arenaria e un ordine superiore probabilmente cieco, senza aperture.

Vi erano un ingresso principale centrale, fiancheggiato da due ingressi laterali, e quattro ingressi secondari in corrispondenza dei corridoi radiali di accesso alle gradinate.All’interno, la cavea e l’edificio scenico costituivano un blocco unitario, chiuso, e garantivano una resa acustica ottimale. Davanti all’orchestra – lo spazio semicircolare tra gradinata e scena (in origine destinato alle evoluzioni del coro) – nelle fondazioni della scena sono ancora visibili i fori che ospitavano i meccanismi di sollevamento del sipario.Alle spalle dell’edificio scenico era, come di regola, un giardino porticato (porticus post scaenam), al centro del quale, verosimilmente, stava una fontana: in esso gli spettatori potevano passeggiare tra uno spettacolo e l’altro.Il teatro poteva contenere diverse centinaia di spettatori.